Vetiver Italia

Vetiver Italia
Nel linguaggio informatico, open source indica la possibilità concessa dall’autore di un software, al libero studio del proprio codice sorgente. Tramite delle apposite licenze, uno sviluppatore indipendente, può contribuire alla crescita e alla personalizzazione del programma.
La diffusione del linguaggio open ha favorito anche la nascita di vari movimenti e filosofie che si ispirano alla concezione di vita aperta, priva di ogni oscurantismo, mediante la condivisione della conoscenza.
La chrysopogon zizanioides, nome scientifico del Vetiver, è una pianta che per molti rimane sconosciuta, mentre per le sue caratteristiche dovrebbe essere di dominio pubblico.
Questo è il pensiero del Vetiver Network, una ONG senza scopo di lucro che cerca di espandere la sua conoscenza in tutto il mondo. In Italia a capo di questo gruppo c’è Vetiver Sardegna, nella persona di Marco Forti. Grazie alla sua collaborazione con un laboratorio di ricerca, Marco ha prodotto una coltivazione in vitro del Vetiver, consentendo la sua commercializzazione più semplice.